XP H SP3 32bit.
Usando Defraggler ho visto che la percentuale di spazio occupato su disco è passata dal 25% al 20%.
Aprendo Ccleaner su ripristino di sistema ho trovato ben 7 punti di arresto del sistema più il primo.
Premetto che è un pò che mi fa questo tiro e la cosa non si risolve reinstallando. Sembra che arrivato ad una dimensione critica (tendenzialmente tra il 25% ed il 30% dello spazio totale del disco) automaticamente scarichi dati ( 20% o più dello spazio totale occupato ).
E la cosa si ripete: lo spazio occupato su disco non arriva mai a superare il 30% ( anche se la percentuale corretta dovrebbe essere del 40%-50% ). Ovviamente non so cosa cancelli.
La cosa ancora più strana è che aprendo Glary su pulisci e ripara trovo delle new entry di disinstallazione nel registro.
Il report di Avira mi conferma l'alleggerimento del sistema con un calo di 20.000 file, 1000 directory e un centinaio di archivi; inoltre segnala la presenza dei file edb.log e tmp.edb.
Il problema potrebbe a mio avviso essere dato da un'applicazione dato che la seconda volta che ho reinstallato il sistema ho deselezionato scaricamenti di memoria da Ccleaner e non mi ha più cancellato TUTTI i punti di ripristino! Tuttavia la perdita di dati persiste.
Dato che il firewall mi avvisa che l'applicazione di pulizia sta per accedere a zone del registro protette, mi sono chiesto se il problema poteva dipendere dalla continua manomissione del file index.dat ( in ogni caso solo uno dei 5 ) e come potessero tali applicazioni impattare su FAT o NTFS.
Comunque, dato che non credo che la questione sia risolvibile a breve ed ex post, mi chiedevo come tutelarmi da questi eventi in vista di future reinstallazioni.
Di questo problema vorrei la vostra opinione, confidando che da qualche parte si arrivi, cosa che finora NON è mai accaduta.
Grazie per l'attenzione.